CHAT

Oggi, 5 agosto, è il compleanno di LUCA CONCOREGGI: auguri!!!

luca-concoreggi.jpg

Oggi, 5 agosto, è il compleanno di GIOACCHINO DE VENUTO: auguri!!!

gioacchino-de-venuto.jpg

UNA DOMENICA QUASI NORMALE

 

 

FOTO RV by Dodi 

 

Le domeniche, complici anche le partenze per le vacanze che svuotano le città ed i percorsi, stanno prendendo sempre più un'aria di normalità.

 

Una nutrita schiera di Runner Varese si ritrova quindi per il classico allenamento di gruppo a Ganna: un ottimo percorso lungo quasi 17 km e circa 700 metri di dislivello. Un buon allenamento muscolare circondati dal verde, condito da tanta ottima compagnia: bravi!

 

Altro gruppo, altra salita, altro allenamento: ritrovo con tappa al Cuvignone. 20 km di percorso ed oltre 700 metri di dislivello positivo mettono alla prova gli irriducibili della salita. Complimenti!

 

Ed infine, una nuova gara: Su per Monteviasco, una vertical che fa percorrere 400 metri di dislivello positivo in soli 1600 metri. Un'impresa breve sulla carta, ma estremamente complicata. Un applauso a Fulvio, che non ha mai perso l'entusiasmo dopo lo slittamento della scalata al Kilimangiaro (e chissà a quali nuove imprese sta già pensando), e alle nostre Rita e Paola, che ormai fanno da apripista per le gare della ripresa. Bravissime!

 

Ecco i risultati:

Ponte di Piero - Su per Monteviasco 1,6km 400D+

Pos. ass. Pos. Sex. Petorale Cognome e nome Tempo
12 11 128 RINALDI FULVIO 00:19:11
59 11 42 ZAMBON RITA 00:24:36
76 14 28 TURRIZIANI PAOLA 00:26:51

 

I RUNNER VARESE ALLUNGANO LE DISTANZE

 

 MatteoUltra12h

 

Metti un sabato qualsiasi di un luglio qualsiasi di un anno qualsiasi, metti un runner qualsiasi in un paesino qualsiasi che possa correre su un percorso qualsiasi. Avrai una miscela di energia incredibile.

Se poi si aggiunge che il sabato qualsiasi è in realta un sabato di Luglio (e già questo basterebbe a far desistere i più), che l'anno in questione è questo 2020 che a fatica si sta raddrizzando, e che il runner in questione è il nostro Matteo, che di lunghe distanza ne ha una "discreta" esperienza, non si può che ottenere qualcosa di speciale.

Ed è proprio da questa idea che è partita la sua avventura domenica 19 Luglio 2020: l'orgogliosamente nostro Vigile del Fuoco ha corso in solitaria una 12 ore vicino a casa (a Venegono - VA) su un percorso di 3780 metri da ripetersi più volte. Lui stesso afferma che è la passione x le lunghe distanze e il voler andare avanti lasciandosi alle spalle questo periodo difficile per l'umanità intera ad averlo spinto a questo tipo di impresa sportiva.

Un'avventura che vuol essere di auspicio x il futuro. E noi non possiamo fare altro che applaudire al suo gesto, e augurarci che sia veramente un volano per la ripresa nei mesi a venire.

 

Nel frattempo, riportiamo le parole scritte di suo pugno.

"Era da un po' che mi frullava in testa questa idea.. E finalmente domenica 19 luglio 2020 ho potuto realizzarla!

Avevo trovato un circuito di 3 km e 780 mt proprio vicino a casa a Venegono e sognavo di percorrerlo per 23 volte, magari accompagnato da amici e compagni di corsa, ma questo in parte non è stato fattibile.

Ho parlato con un responsabile del mio Comune che mi ha assicurato la possibilità di realizzare questo sogno: la cosa importante era non creare assembramenti. Per questo ho pubblicizzato poco, limitandomi ad un trafiletto sulla pagina Facebook dove informavo la popolazione di Venegono che mi avrebbe visto correre per ore.

In questi ultimi anni ho sempre partecipato ad almeno una gara su lunga distanza. Quest'anno avevo in programma due ultra. Uno primaverile (Passatore) e uno autunnale (24ore) ma, a causa di tutte le restrizioni che ci sono state, la maggior parte delle gare podistiche sono state sospese.

Per questo mi è venuta questa idea: il crearmi un allenamento in solitaria che, rispettando le misure anti covid, e a km 0 nel mio comune di residenza, non mi facesse saltare l’ultra del 2020.

Dopo aver controllato il percorso e scelto un punto dove creare il mio ristoro personale, domenica alle 7.41 ho cominciato la mia avventura.

Fino alle ore 11.30 tutto è andato in modo regolare ma poi la temperatura elevata ha cominciato a farsi sentire. Lo sapevo e pensavo di essere preparato ma per quasi tre ore ho avuto alcuni momenti critici che mi hanno rallentato ma non fermato!

Alla fine è andata bene e sono soddisfatto. Sono riuscito a centrare il mio obbiettivo e ho terminato i 23 giri alle 22.44.

Ma quello che mi ha commosso è stato l’incoraggiamento delle persone che mi aspettavano lungo il percorso… e questo non me l’aspettavo.

Mi hanno supportato e alla fine devo dire che è stata una bella giornata! Sorridente"

 

I RUNNER VARESE CI RIPROVANO... E TRE!

 

SanMartino2020-2.jpg SanMartino2020-1.jpeg
 

Finalmente un weekend "quasi" normale, con una prima manifestazione podistica: la Chrono San Martino! Luino fa da palcoscenico a questa breve ma intensa gara: 2,7 km con 300 m di dislivello positivo. Un assaggio che ha il sapore di tutta la libertà che ci è mancata in questi mesi. E che speriamo sia un piccolo preludio di ciò che ci aspetterà nei mesi a venire, in un crescendo di manifestazioni e sicurezza.

Le cose fondamentali restano sempre l'incolumità e il rispetto delle regole, e prestando attenzione ad entrambi gli aspetti si potrà tornare a svolgere quello che occupava le nostre menti, i nostri fisici e i nostri discorsi nei weekend: gareggiare.

 

Pioniere di questo nuovo ciclo sono Paola e Rita, e il nostro Stefano. Davvero bravissimi, non era facile riprendere con la mentalità agonistica.

 

Ecco i risultati:

Pos. ass. Pos. Sex. Petorale Cognome e nome Tempo
73 6 23 ZAMBON RITA 0:27:37
81 72 111 BERNASCONI STEFANO 0:28:28
91 14 34 TURRIZIANI PAOLA 0:29:53

 

Ed ecco il racconto di Paola:

"Chi mi conosce e si allena spesso con me, sa quanto io sia agitata prima di una gara. Immaginate allora il mio stato d'animo alla Chrono San Martino, esattamente 8 mesi dalla mia ultima gara: tra la paura di non sentire la sveglia, organizzare la logistica per partenza/arrivo differenti, la borsa del cambio che sarebbe bastata x un camp di una settimana di allenamenti, la novità di una gara cronometro di sola salita, più tutto il carico emotivo degli ultimi mesi di stop forzato.

Superata qualche peripezia grazie al mio taxista,
motivatore, amico fidato e compagno di allenamenti (Stefano. . . santo subito!)
e alla allegria dell'amica 
Antonella di Atletica 3V,
mi sono trovata davanti al tavolino delle partenze.

La mascherina, che da regolamento va indossata solo per i primi metri, mi ha stranamente tranquillizzata e mi ha aiutato a fare spazio a un sentimento di profonda gratitudine per il senso di libertà che la corsa e l'aria sul viso sanno darmi. Negli ultimi mesi infatti poter correre e poterlo fare in posti meravigliosi non è stato scontato!

Con questa emozione mi sono immersa in un tracciato bellissimo e preparato alla perfezione tra i boschi di Voldomino, a tratti non corribile (almeno x me: avete mai visto il passo dei veri Sky runner?), con arrivo all' incantevole chiesetta di San Martino, dal panorama mozzafiato.

Ci vediamo il 26 luglio alla seconda tappa del circuito!"

 

I RUNNER VARESE CI RIPROVANO Parte 2

 

Canazei

 

I nostri Runner ci riprovano per il secondo weekend consecutivo. Altra trasferta breve in terre montane, nella splendida cornice delle Dolomiti. Qualche giorno nei dintorni di Canazei a respirare aria buona, a gustare ottimo cibo e splendida compagnia, circondati da panorami mozzafiato.

 

La voglia di tornare alla completa normalità è immensa, e con queste piccole escursioni con poche persone e nel rispetto delle regole, si tenta di ricucire passato e futuro.

 

Ma quale miglior testimonianza delle foto (che potete trovare CLICCANDO QUI) o di un racconto direttamente da chi ha vissuto tutto questo? Ecco le parole di Stefania:

"Una volta ho letto che la montagna è fatta per coloro che cercano nella fatica una gioia più grande.....per il  WE in Canazei mi pare la sintesi perfetta della nostra avventura. Almeno così è stato per 6 pionieri RV (tra cui 2 infiltrati perfettamente allineati nello spirito societario) che in soli 3 giorni non si sono risparmiati in fatica, sudore, gioia, condivisione, buon cibo e vino abbondante. Abbiamo goduto della nostra vicendevole compagnia, dopo le iniziali e segrete titubanze personali legate ad un microgruppo di neoformazione,  in una cornice paesaggistica talmente perfetta e maestosa che le nostre differenze personali sono apparse fisiologicamente un valore aggiunto e mai un limite. Ogni scorcio di paesaggio ci ha lasciati stupiti, a naso in sù, a contemplare cime maestose, malghe fiorite, salite ripide, discese ardite, incontri amichevoli con volpi, marmotte, aquile, yak, mucche ed asini al pascolo che si lasciavano docilmente accarezzare e fotografare.

Siamo atleti e come tali abbiamo vissuto questa esperienza ovvero con la capacità sportiva di "fare squadra", di attenderci all'arrivo rispettando ognuno il passo dell'altro, senza fretta, perchè ciò che conta, alla fine, è arrivare in vetta magari con la fronte matida di sudore a bagnare un sorriso adolescenziale.
Il sole alto ed il cielo terso, dopo il temporale di benvenuto, lo abbiamo colto come un segno, un monito, quasi un invito a non risparmiarci in nulla....allora corsa mattutina di gruppo lungo il fiume dove era impossibile perdersi (ebbene noi siamo riusciti anche in questa impresa) e poi colazione da muratore bergamasco in cantiere e ancora... via che si va...zaino in spalla...entusiasmo ed improvvisazione, meta scelta in modo quasi sempre estemporaneo, su cartine che spesso venivano scordate in stanza (tanto c'è Sandra che ci guida) ma sempre sorridenti perchè tanto sappiamo che prima o poi arriviamo, non sappiamo esattamente per dove, ma arriviamo e sarà bellissimo!
Gli itinerari ci hanno regalato immagini ed emozioni che ci porteremo dietro a lungo. Le parole devono lasciare il posto alle fotografie scattate e condivise. Noi, dal canto nostro, abbiamo goduto, vissuto, ammirato tutto e riso molto. Più si saliva è più l'aria diventava rarefatta, ma leggera, come i nostri cuori.  Le differenze individuali si appianano proporzionalmente ai livelli altimetrici perchè salire "insieme" rende la vita più facile. Anche la conversazione si fa più calda ed ecco che Nino, atleta di sostanza tecnica e poche parole, tira fuori dal cilindro un dialetto pugliese che lo fa sentire evidentemente in famiglia e ci spacca di risate mentre Marco e Stefania si prendono gioco di se stessi e del loro aspetto per esorcizzare qualche rotolino su  pancia non proprio atletica e taglio di capelli "che non ti si può guardare". Intanto se la ridevano di noi  anche la Marmolada, il Sas de Pordoi  ed il Gruppo del Sella.....

Grazie a tutti i miei compagni RV!!!"

 

 

I RUNNER VARESE CI RIPROVANO

 

Mortirolo.jpg

 

Epoca post-covid. Ancora tanta strada da fare per uscire completamente dell’emergenza ma qualche primo spiraglio di normalità appare all’orizzonte. In queste pieghe di luce, è stato organizzato un evento benaugurante: la scalata al Mortirolo. Breve trasferta in terre valtellinesi organizzata in soli due giorni, con pochissime persone per rispettare il più possibile le norme di distanziamento, e l’obiettivo di fare da apripista per altri appuntamenti di questo tipo estesi ad una compagnia più numerosa che solo il tempo potrà concedere.

 

Una scalata che ha qualcosa di mitico, legata a ricordi ciclistici. Circa 12 km per 1300 metri di dislivello: una salita che non perdona, che non lascia mai prendere fiato. Punte di pendenza al 18%, in cui non si può fare altro che camminare.

 

Ma i nostri Runner Guido, Rosi, Felice, Alis hanno portato a termine il percorso. Non era importante il passo, infatti ci sono state 4 prestazioni molto differenti tra loro, ma era importante arrivare in cima, per assaporare quello che il futuro potrà riservare, immaginando molti Runner Varese impegnati in questa difficile sfida.

 

Prova superata, percorso approvato. Un traguardo bellissimo e, lasciando volare la fantasia, si immagina un fiume bianco-rosso con un grande abbraccio finale. E questa volta reale.

 

RUNNER ANCHE QUANDO NON SI CORRE

 

pettorali_HelpMarathon.jpg

 

QUI TUTTE LE FOTO

 

Runner. Una parola. O meglio: una parola inglese che sembra voler fare a gara con l'italianità e le sue declinazioni. Podisti, corridori, tapascioni. Mille e più definizioni per descriverci (ed in questo periodo non proprio tutte carine...). Ma il mondo dello sport non guarda in faccia ad un'etichetta, ad una nazione, e quindi continuiamo a chiamarci runner.

Ma cosa vuol dire in realtà? Solo persone che corrono? Solo persone che amano l'attività fisica? Certo, anche questo. Ma anche molto altro. Essere runner è uno stile di vita, un modo di pensare. Sembriamo sempre solitari, raccolti nei nostri pensieri, intenti a percorrere strade e sentieri, a volte asociali. Ed invece l'essenza del runner non è durante l'allenamento: la si può trovare lungo le strade, quando ci si scambia un saluto. Prima di una gara, quando ci si incontra e si sorride, abbracciandosi. Troviamo il nostro massimo piacere nelle folle prima della partenza o all'arrivo di una competizione, sempre col sorriso. Quando un amico è in difficoltà, l'altruismo esplode. Noi siamo runner e, nella regina degli sport solitari, la corsa, siamo una grande famiglia con un grande cuore.

E come nelle grandi famiglie, ci si aiuta sempre: è per questo motivo che sabato 25 aprile l'ASD Runner Varese ha appoggiato l'iniziativa Help! Marathon, proposta da Atletica 3V. Una maratona solidale virtuale per aiutare l’Istituto Sacra Famiglia di Cocquio Trevisago. Per iscriversi era richiesta una donazione libera, e moltissimi soci hanno aderito. Una volta ricevuto il pettorale (rigorosamente virtuale), gli iscritti hanno potuto svolgere la loro attività sportiva preferita (tapis roulant, cyclette, scalini, circuiti, palestra, ...) senza uscire di casa. Tutto in nome della solidarietà in questo momento di grande difficoltà e seguendo tutte le indicazioni governative relative all’epidemia di Coronavirus.

 

Locandina_HelpMarathon.jpg

 

Un bellissima iniziativa, che ha regalato a noi sportivi un momento di normalità agonistica, e soprattutto è riuscita a raccogliere una buona somma da donare in beneficienza.

 

ringraziamenti_finali_HelpMarathon.jpg

 

Una goccia dopo l'altra, le donazioni hanno costituito un fiume che, speriamo, possano aver reso più lievi queste giornate a chi duramente colpito dalla pandemia.

Ci auguriamo di poter tornare tutti alla normalità, per poterci riabbracciare, per poter stare all'aria aperta, per poter correre, pedalare, nuotare. Ma per ora non importa. Noi siamo runner. Noi facciamo la nostra parte. Noi ci siamo.

Un grazie immenso a tutti gli amici che hanno aderito a questa iniziativa.

 

8° Edizione di TRA VILLE E GIARDINI - ANNULLATA

Cari amiche e amici,

 

sappiamo che manca ancora molto al 12 giugno 2020, ma data l'attuale situazione sanitaria sappiamo anche che il ritorno alla normalità non sarà un processo rapido. 

Abbiamo atteso varie settimane prima di prendere una decisione definitiva, ma le condizioni ad oggi non ci consentono di garantire lo svolgimento della Nostra e Vostra ottava edizione di Tra Ville e Giardini e ne comunichiamo pertanto l'annullamento.

Avremmo potuto semplicemente spostarla a fine estate o in autunno, ma con un calendario ancora incerto e con molte gare che probabilmente si sovrapporranno nei pochi mesi che mancheranno al termine del 2020, preferiamo fare un passo indietro e raccogliere le forze per un grande salto direttamente all'edizione 2021

E' solo un arrivederci, consapevoli che vi ritroveremo ancora una volta alla partenza e che potremo finalmente sorridere e vedere 10, 100, 1000 persone che si muovono insieme per una passione comune.

 

A presto e continuate a supportarci! Grazie a tutti e ci vediamo nel 2021!


Il Direttivo Runner Varese

 

 

TRA VILLE E GIARDINI 14 GIUGNO 2019: LOGISTICA

 

Il 14 Giugno 2019 si avvicina ed è scattato il conto alla rovescia della VII edizione di Tra Ville e Giardini.

 

Di seguito trovate alcune informazioni logistiche utili per il giorno della gara:

 

Ritrovo: ore 18:00 presso i Giardini Estensi in Via Luigi Sacco, 5, 21100 Varese (qui la mappa).

 

Parcheggi consigliati:

- Piazzale Kennedy, Varese (qui la mappa).

- Autosilo (qui la mappa).

- Parcheggio del Municipio, via Verdi (qui la mappa).

- parcheggi nelle seguenti vie: via XXV Aprile (scuola Daverio), via Dantevia Monte Rosavia Monviso e vie limitrofe, via Copelli, Rotatoria Gaggianello (viale Europa), Largo Martiri della Libertà (presso Ippodromo di Varese).

 

Iscrizioni2€ per il minigiro solo in loco la sera della gara dalle 18 alle 19, 5€ per la manifestazione non competitiva 6 km solo in loco la sera della gara dalle 18 alle 19:45.

Per la gara competitiva (10 km) - per chi non avesse fatto l'iscrizione online (QUI - fino al 13/06) a 10€ oppure presso Ottica Giorgi (c.so Aldo Moro a Varese) entro le 12:00 del 14/06/2018 a 10€ - sarà possibile iscriversi in loco a 15€ la sera della gara dalle 18:00 alle 19:30. 

Sarà possibile iscriversi alla 10 km in veste NON COMPETITIVA al costo di 10€ solo in loco e SOLO dietro presentazione di copia del certificato medico AGONISTICO.

 

Orari partenze: ore 19:15 minigiro - ore 20:00 gara competitiva e non competitiva 10 km - ore 20:15 gara non competitiva 6 km.

 

Servizio docce e spogliatoi presso la palestra in via XXV Aprile (qui la mappa).

 

Servizi Igienici all'interno dei Giardini Estensi.

 

Deposito Borse e chiavi all'interno dei Giardini Estensi.

 

Ristoro: uno lungo il percorso e ristoro finale.

 

Cronometraggio gara competitiva: a cura OTC.

 

Vi aspettiamo!

AUGURI A TUTTI I RUNNER!

 

Un altro anno è quasi passato, abbiamo percorso tanti km insieme, tante strade che si sono incrociate lungo il tragitto. Ma adesso è il momento di stare insieme ai propri cari e riposarsi, mangiare (con un occhio alla bilancia, siamo pur sempre atleti!) e divertirsi in queste giornate di festa!

 

Anche i nostri scrittori seriali di articoli si riposeranno per qualche settimana, in coincidenza con la pausa agonistica invernale. Tutte le gare che saranno eventualmente corse in questo periodo, saranno inserite nel primo articolo che sarà pubblicato.

 

Non dimenticate i nostri allenamenti di gruppo (cliccate QUI per il calendario completo), e tornate a leggerci nel 2019!

 

Buone Feste a tutti!

 

ALLENAMENTI DI GRUPPO DICEMBRE 2018 - GENNAIO 2019

 

Ciao a tutti Runner!

 

Le festività natalizie e il nuovo anno si avvicinano, Vi segnaliamo quindi che anche per i mesi di Dicembre 2018 e Gennaio 2019 sono previsti gli usuali allenamenti di gruppo, che in questo periodo si fondono con la tradizione di percorsi usuali e che amiamo ripercorrere insieme.

 

Ecco le nostre proposte (vi ricordiamo che il programma può essere soggetto a variazioni, in base alle esigenze: vi invitiamo pertanto a controllare il sito ed i gruppi whatsapp per eventuali aggiornamenti.):

 

Domenica 23 dicembre 2018: tradizionale scalata alla Martica.
Luogo dell'appuntamento: parcheggio stadio di Varese ore 8.30.
Si tratta della ormai tradizionale scalata al Monte Martica che si tiene ogni anno la domenica precedente il giorno di Natale: la scalata si svolge su un percorso quasi interamente sterrato e sassoso tra i boschi del Parco Regionale del Campo dei Fiori.
La distanza dallo stadio di Varese è di circa 10 km con 650 mt di dislivello positivo, per un totale di circa 20 km per il percorso di andata e ritorno.
Al rientro, goloso e ricco ristoro!

 

Domenica 30 dicembre 2018: ciclabile di Luino.
Luogo dell'appuntamento: Bar Grill "Il Faro" via Lido, Luino ore 9.00. Per chi parte da Varese e vuole sfrtuttare la possibilità di car pooling o semplice compagnia, il ritrovo è alle 8.20 allo spaccio della Lindt a Induno Olona.
Una piccola novità di quest'anno per provare nuove strade.. con vista lago!

 

Martedì 1 gennaio 2019: tradizionale Giro per Varese.
Luogo dell'appuntamento: parcheggio stadio di Varese ore 9.00.
Giro della Città di Varese, salendo e scendendo per i suoi "colli". Circa 10 km di un percorso "nervoso" dentro la città che ancora dorme dopo il cenone di San Silvestro. Toccherà tutti i punti di maggior interesse di Varese.

 

Domenica 6 gennaio 2019: ciclabile Valmorea.
Luogo dell'appuntamento: Via A. Diaz, Castiglione Olona (zona Mazzucchelli) ore 9.00.
Ciclabile della Valmorea, lungo la valle del fiume Olona, distanza 16 km circa (possibilità di allungare o accorciare in base alle necessità). Leggera discesa all'andata, salita al ritorno.
Si tratta di un percorso con pochi incroci con strade.

 

Domenica 13 gennaio 2019: Mezza di San Gaudenzio (Novara) - start gara alle ore 9:30.
Luogo dell'appuntamento:
- come per ogni gara, saranno organizzati gruppi per le partenze collettive da Varese e dintorni;
- per i più indipendenti, ci si ritroverà direttamente alla partenza della gara presso il Palazzetto dello sport "Pala Igor", P.le dello Sport Olimpico 2, Novara, in base agli orari previsti dal regolamento. Cliccando QUI potete accedere al sito web dell'evento.

Per chi non parteciperà alla Mezza di San Gaudenzio, sarà comunque organizzato un allenamento di gruppo alternativo.

 

Domenica 20 gennaio 2019: Giro Lago di Comabbio.
Luogo dell'appuntamento: Via A. Moro, Biandronno, Cassinetta (parcheggio Whirlpool) ore 9.00.
Giro del Lago di Comabbio (senso orario) con raccordo dal/al Lago di Varese, lungo la ciclabile già percorsa in occasione della gara che si svolge nel mese di luglio, distanza 20 km circa. Alcune discese/salite.
Si tratta di un percorso praticamente senza incroci con strade aperte al traffico.

 

Domenica 27 gennaio 2019: Lago di Ghirla - Grantola.
Luogo dell'appuntamento: Camping Trelago, Via Trelago, 20, 21030 Ghirla (Varese) ore 9.00.
Con il tracciato proposto si parte dal Camping Trelago, sul lago di Ghirla, e ci si dirige verso Cunardo (da segnalare sulla dx della ciclabile il mulino Rigamonti).
Da qui in direzione Ferrera, si svolta in via G. Rossini (indicazioni campo sportivo). Si lascia a sx il campo e si procede diritti per poche decine di metri.
Una volta arrivati ad incrociare una strada asfaltata (via G. Leopardi) si scenderà decisamente verso sx e quindi immediatamente a dx.
A questo punto si è sulla ciclabile vera e propria e non è più possibile sbagliare percorso, almeno fino alla località Camartino.
Qui, una volta in centro, girare a dx su una piazza con pavé, seguendo le indicazioni per la "CASCATA". Si segue quindi il vecchio tracciato del tram e si scende in Valcuvia.
ATTENZIONE alla discesa perché la si deve affrontare al ritorno in salita!

 

Domenica 3 febbraio 2019: Percorso nr 10.

Luogo dell'appuntamento: Via Al Poggio, Luvinate Ore 9.00.
Percorso numero 10 nel parco regionale del Campo dei Fiori, distanza 13 km circa, tutti su sterrato compatto che non dovrebbe mettere in difficoltà. Leggere salite/discese.
Si tratta di un percorso interamente immerso nei boschi e senza auto.

 

Vi aspettiamo!!!

 




Copyright ® 2012-2017 A.S.D. RUNNER VARESE - by A.S.D. RUNNER VARESE