04 Ottobre 2020: Duno, Perugia

 

Umbria2020podio

 

 

 

Duno - Duno-Alpe Duno 2,3k 290 D+

Capanne (PG) - 18° Giro dell'Umbria - 4 tappe

 

FOTO RV by Dodi

 

 

Un weekend in cui, più che correre, si è dovuto nuotare! Ma sembra che i nostri atleti siano stati graziati durante le loro performance, momenti nei quali il meteo inclemente ha concesso una tregua. Vediamo tutti gli appuntamenti!

 

 

Duno, nuova prova del grand prix delle montagne varesine, con Paola che si cimenta nella Duno - Alpe Duno. 2,3 km molto duri, che racchiudono 290 metri di dislivello positivo su un circuito così breve. Braccia alzate al traguardo e il solito sorriso, per un'ottima prestazione. Brava Paola!

 

Capanne (PG) si è corso il 18° Giro dell'Umbria a tappe, un bellissimo tour di 4 giorni, con altrettante gare sullo sfondo della bellissima Umbria. Rita e Roberto non si lasciano scappare l'occasione di trascorrere qualche giorno tra sport, turismo e cultura e si buttano a capofitto in questa avventura. Rita sorprende ancora con un fantastico primo posto di categoria, mentre Roberto non è da meno e il nono posto di categoria non rende giustizia alla caratura reale del nostro atleta. Un applauso a entrambi, siete sempre in prima linea!

 

L'allenamento di gruppo domenicale ha visto correre i nostri atleti lungo la pista ciclabile del lago di Varese.  

   

Davvero tutti bravissimi!

 

Riportiamo le parole dei nostri runners.

 

Roberto da Perugia:

"Dal 1 al 4 ottobre si è disputato il Giro podistico dell'Umbria, una maratona in 4 tappe tra i luoghi piu caratteristici dell'Umbria. Un progetto, quello del giro podistico, che unisce cultura, sport e turismo; così si esprimono i sindaci dei comuni prescelti. Ed io da partecipante aggiungerei che proprio in questa tipologia di gare emerge l'amore e la passione per la corsa sia sotto l'aspetto competitivo che in quello amatoriale, per non parlare poi dell'effetto “gruppo”. Sono proprio le nuove amicizie che si vengono a stringere, con maratoneti provenienti da tutt'Italia, a valorizzare ulteriormente questa particolare vacanza.

Tutta la pianificazione ruota attorno all'abilità organizzativa di Sauro Mencaroni, presidente della soc. Atletica Capanne, il quale, grazie ad una profonda conoscenza del territorio riesce ogni anno a proporre nuovi percorsi. Per noi partecipanti l'impegno maggiore forse consiste nel dover programmare alcuni giorni di ferie per poter partecipare a tutte e 4 le tappe, in un periodo che segue da vicino le appena trascorse vacanze estive (non per me che sono già in pensione). Un'altro fattore che potrebbe frenare o scoraggiare il runner sta nella sequenza ininterrotta delle tappe, dal giovedi al sabato alle 17 e domenica alle 10; si tratta di gare dove ce la metti tutta, mica è un allenamento! Di fatto la cosa non è poi così tragica, anzi mi sono accorto che piu passavano i giorni e piu mi caricavo.
La prima tappa si è corsa a Bastardo (il nome dice tutto), 7,5 km di falsopiano in salita e 4 di discesa, e alle premiazioni Rita è già prima di categoria. La seconda tappa, per me la migliore, è a Città della Pieve, cittadina posta a 500 m di quota: due giri da 5 km; percorso interamente cittadino chiuso al trffico in un'atmosfera medievale (tutto rigorosamente su e giu). Sabato poi si corre a Magione su un percorso parzialmente sterrato, collinare, immerso nel verde; nonostante le temperature si siano abbassate, corriamo indossando canottiera bianco-rossa.
Obbiettivo degli organizzatori è anche quello premiare piu atleti possibili, così se la prima tappa vede sul podio i primi tre assoluti e tutti i primi di categoria, la seconda tappa vuol premiare i secondi, e così via. La formula proposta per il soggiorno è in B&B in strutture con tariffe convenzionate: per pranzi e cene, libertà assoluta di cercarsi trattorie con cucina tipica umbra o tavola calda a piacere. Quindi è indispensabile presentarsi muniti di automobile.
La domenica mattina ci vede tutti riuniti a Tuoro al campo del Sole, camping ma anche museo a cielo aperto formato da 27 colonne-sculture site in riva al lago Trasimeno. Il percorso di gara si snoda nei luoghi della celebre Seconda guerra Punica, attraverso il Castrum, accampamento romano dove vigilano persone in abiti dell'epoca, per tornare poi all'arrivo al lido di Tuoro.
Questa edizione del Giro è stata strutturata rispettando tutte le regole e le disposizioni sanitarie imposte in questo momento e garantendo sicurezza ai suoi partecipanti. Per questo non si è potuto consumare il consueto pranzo con a seguito le premiazioni. Premiazioni che comunque hanno raccolto applausi da tutti i circa 140 partecipanti, tutti premiati, tutti chiamati sul palco, con mascherina sul naso in un clima sereno e molto simpatico."

 

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * 

 

CLASSIFICHE 

 

Duno - Duno-Alpe Duno 2,3k 290 D+

 

Pos.Pos. M/FPos. Cat.Pett.CognomeNomeCat.RealTime
59 12   37 Turriziani Paola F 00:22:41

 


Capanne (PG) - 18° Giro dell'Umbria - 4 tappe

   

 

 

Pos.Pos. M/FPos. Cat.Pett.CognomeNomeCat.RealTime
  58 1  Sorridente 118 Zambon Rita F 03:30:30
  110 9 117 Rodari Roberto M 04:24:20

 

 




Copyright ® 2012-2017 A.S.D. RUNNER VARESE - by A.S.D. RUNNER VARESE