06 Ottobre 2019: Biandronno, Saltrio, Sestri L., Tornavento, Varese

 

 

 

Biandronno - Strabiandronno 10k

Saltrio - Orsa Pravello Trail - 8.5k 500D+, 16 1000D+, 30k 2000D+

Sestri Levante (GE) - La Mezza tra le Baie 21k

Tornavento - Cardacrucca

Varese - Corrivarese 10k

 

FOTO RV by Dodi

 

 

Weekend di corse per tutti i gusti, per tutte le distanze e per tutte le superfici. Ecco tutti i risultati!

 

A Biandronno si è corsa la Strabiandronno 10k. Una gara veloce, ed un podio femminile colorato di biancorosso: un applauso a Rita, seconda assoluta, e Paola, terza assoluta. Bravissime!

 

A Saltrio, appuntamento tradizionale con l'Orsa Pravello Trail, su tre distanze e relativi dislivelli: 8.5 km 500D+, 16 km 1000D+, 30 km 2000D+. Sulla distanza più breve Alexia conclude 4° donna assoluta. Sulla distanza più lunga Davide porta casa un 8-8-8: ottavo posto assoluto, maschile e di categoria. Bravissimi a tutti i partecipanti, dalla distanza breve a quella più lunga passando per la non facile distanza intermedia di 16 km.

 

A Sestri Levante (GE) alla La Mezza tra le Baie 21k i generosi Gioacchino e Massimiliano hanno fatto da pacer per aiutare gli altri runner a raggiungere i propri obiettivi: bellissimo esempio di generosità, bravi!
 

A Tornavento la nostra Sandra ha corso alla tradizionale Cardacrucca, bellissimo percorso che non può fare altro che portare un bel sorriso: brava!

 

A Varese ha avuto luogo la prima edizione della Corrivarese, 10 km approfittando della chiusura delle strade in occasione della Granfondo Tre Valli Varesine: una corsa nel centro città con passaggio nei 3 parchi più belli della città. Bravo Luca che si è posizionato secondo di categoria!

  

L'allenamento di gruppo domenicale ha avuto il ritrovo alle ore 8,20 Porto Ceresio per correre sulle rive del Ceresio in direzione Riva San Vitale. 

  

   

Davvero tutti bravissimi!

 

Riportiamo le parole dei nostri runners. 

 

 

Anna da Saltrio:

"Sono della generazione dei diari, dei fogli bianchi dove annotare pezzetti di vita.
E per raccontare la mia Orsa Pravello Trail, il caso ha voluto mettermi in mano la penna di A.M.O. Amici del Monte Orsa.
Un acronimo che basterebbe per descrivere questa giornata: AMO.
Tornare a Saltrio a metà ottobre è come ritrovarsi nelle grandi occasioni in famiglia.
Una gioia immensa!!
Dario ed Andrea non si limitano ad organizzare la festa, ogni volta aggiungono colori e sorprese.
La mattina preparano una colazione abbondante a base di Amici, sorrisi, abbracci, racconti di vita, di corsa, progetti…..una brioche gigante ripiena di affetto!
Quasi tutte le mie GIOIE sono intorno a me (le altre poco distanti ma sempre nel cuore)
Non potrei essere più felice….!!
Alle 9 si parte… risate, chiacchiere, silenzi che dicono più di molte parole, pensieri e sogni, mentre le nostre scarpette attraversano la storia.
Si arriva in vetta al monte Orsa e si scende verso i camminamenti della linea Cadorna, passando dalle trincee, le gallerie fino a..togliere il fiocco alla sorpresa di questa edizione.
Il passaggio dalla Cava Brusada dove ci aspetta un ristoro degno del banchetto di un Re.
Una gioia per la gola e il cuore...poi si riparte mentre gli occhi, mai sazi, non si fanno sfuggire nulla di questa maestosa meraviglia. Lascia senza fiato !!!! ..così come i 1000 gradini che seguono e ci portano in vetta al Pravello.
In tutto questo, non è mancato il costante supporto dei volontari che sbucavano da ogni dove, pronti a dispensare consigli, indicazioni, sorrisi, battute.. a coccolarci ai ristori o semplicemente "esserci".
Siete la nostra energia! Grazie!!
Pensavo di non poter essere più felice, invece… arrivare al traguardo con chi mi ha voluta accanto e vedere la sua gioia...il pensiero di chi mi ha riportato un pezzetto di me... ha reso tutto OLTRE!
Orsa Pravello Trail, o, come la chiamo io, Coccola Trail .. IO VI AMO!!!!!
Grazie ad Andrea, Dario Corà, Achille Montali, Roberto per le medaglie e LA MEDAGLIA, a tutta l'organizzazione, ai volontari, Davide "Big" anzoli (lo speaker dei miei "Tor") ed alla mia società Runner Varese fatta di anime speciali.
Fa' in modo che ogni giorno sia il più bello della tua vita... LiveLoveTrail"

 

Massimiliano prima da Chiavari, per un flashback al 22 Giugno 2019:

"Ero alla 24 ore di Saronno. Incontro Carlo Levatino, un pacer della Runner Varese, una persona “ in gamba”, affidabile, ammirevole per quello che fa e seguendolo in qualche competitiva mi sono detto: sarebbe bello fare il pacer. Mi chiede se voglio fare l’esperienza da pacer alla “mezza di Chiavari”. Serve un pacer da 1h.50. Occasioni del genere non ti capitano tutti i giorni. Caspita! E’ l’occasione giusta, accetto.

Sabato 22 giugno arrivo a Chiavari. Pettorale, maglia, fascia tempi e pronti alle griglie di partenza. Faccio coppia con un giovane runner di Milano, Alessandro ma a me viene affidato la responsabilità del tempo. Prima esperienza anche per lui. Certo l’emozione è tanta. Il pacer è il cosiddetto angelo custode dei runners, possono darti tranquillità, sicurezza, e ti portano diritto al tuo obiettivo. IL pacemaker non corre per se ma per gli altri. Premesso ciò alla partenza cominciano ad avvicinarsi runner che chiedono dei tempi e cercano consigli. Tu sei lì ad essere un riferimento importante e non puoi deluderli. Metti in campo l’esperienza acquisita negli anni e cerchi di dare dei buoni consigli. Ore 20.00 inizia la gara. In nostro passo è 5.12. Un bel gruppo ci segue. Mi do da fare a dare consigli su brevi salite e discese lunghe e morbide. I primi dieci

chilometri riusciamo a tenere il gruppo compatto. L’esperienza mi dice che, ascoltando i loro ritmi, solo alcuni riusciranno a tenere quel tempo fino alla fine. Così sarà. Sara cedeva nell’ultimo chilometro, non è stato semplice gestirla. Federico tentennava ma più resistente, bisognava motivarlo continuamente. Li ho invitati ad ascoltarmi attentamente e seguire tutti i miei consigli. Siamo arrivati alla fine insieme. Non
sapevano più come ringraziarmi tra abbracci e strette di mano. In particolare Sara, che mi diceva continuamente: “non pensavo di arrivare alla fine”... Un’esperienza bellissima, singolare, come inizio è da rifare! Spero quanto prima."

 

Ed ora Massimiliano ritorna al presente, con il suo racconto da Sestri Levante:

"Dopo l’esperienza di Chiavari, il responsabile dei pacer di Chiavari, Massimo, mi contatta per “la mezza tra le Baie” (Sestri Levante) il giorno 6 ottobre. Accetto vista la bellissima esperienza di Chiavari e del suo paesaggio. Questa volta con un ritmo più alto: 1.45. Sarà una bella emozione. Il percorso comprende un passaggio alla Baia del Silenzio, meravigliosa, dove il sabato improvviso un bagno. Un paesaggio stupendo! 

Questa volta ho un nuovo compagno con me, Davide. A me viene affidata la responsabilità del tempo. Davide mi chiede consigli, è alla sua prima esperienza…”andiamo bene!”ahhh. Si parte. Un po' di gente segue il nostro passo. Purtroppo Davide al 12mo chilometro è costretto ad abbandonarmi per un problema alla caviglia. Mi tocca correre solo. Certo non è il massimo ma va bene così, la corsa mi ha insegnato ad essere emotivamente forte! Nanni al 17mo è praticamente con il fiatone, lo incito tra una battuta e l’altra, non si accorge che intanto macina centinaia di metri. Matteo sembra tenere bene il passo. Si decide di arrivare insieme al traguardo, ormai siamo una squadra, “si corre insieme!”. Nanni non è convinto come Matteo. Mancano 800m alla fine e decido di affiancare Nanni che vuole mollare, invito Matteo a recuperare qualche decina di secondi, “sai 1.44 ci sta meglio”. Mi ritrovo in mezzo a tirare Nanni e a spingere Matteo!

Arriviamo al traguardo! Finalmente! Grande soddisfazione! Matteo e Nanni mi ringraziano con un’espressione grata, mi stringono la mano e mi chiedono di fare qualche foto! Caspita sono stato davvero importante per loro! La corsa, e soprattutto questa nuova esperienza da pacer ti regalano emozioni uniche che non si possono facilmente descrivere. La puoi vivere solo lì in quel momento. Tutte le volte aspetti che riaccadano. Sei tu l’attore."

 

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * 

 

CLASSIFICHE 

 

Biandronno - Strabiandronno 10k

  

Pos.Pos. M/FPos. Cat.Pett.CognomeNomeCat.RealTime
  2  Linguaccia   435 Zambon Rita   00.41.29
  3  Linguaccia   465 Turriziani Paola   00.41.39

 

Saltrio - Orsa Pravello Trail - 8.5k 500D+, 16 1000D+, 30k 2000D+

   

Pos.Pos. M/FPos. Cat.Pett.CognomeNomeCat.RealTime
30k              
8 8 8 17 Trabucchi Davide M 03.30.16
38 33 33 83 Avidano Gianmario M 04.09.41
63 57 57 56 Zilli Marco M 04.28.01
98 89 89 59 Sighinolfi Sandro M 04.47.20
162 144 144 95 Ravelli Felice M 05.34.56
16k              
69 60 60 513 Ferrari Massimo M 02.22.23
102 17 17 416 Vanetti Anna F 02.39.42
102 86 86 479 Maffei Andrea M 02.39.42
140 117 117 494 Del Fante Luigi M 02.52.51
158 130 130 515 Marziali Massimo M 03.00.35
170 137 137 481 Savino Raffaele M 03.05.07
179 36 36 452 Aldizio Sabrina F 03.21.28
8.5k              
15 4 4 805 De Luca Alexia F 01.21.50

 

Sestri Levante (GE) - La Mezza tra le Baie 21k

  

Pos.Pos. M/FPos. Cat.Pett.CognomeNomeCat.RealTime
89 82 14 174 De Venuto Gioacchino SEM 01.38.48
130 117 23 177 Meccariello Massimiliano SEM 01.44.27

 

Tornavento - Cardacrucca

  

Pos.Pos. M/FPos. Cat.Pett.CognomeNomeCat.RealTime
 238 40    161  Spera Sandra  F  

 

Varese - Corrivarese 10k

  

Pos.Pos. M/FPos. Cat.Pett.CognomeNomeCat.RealTime
15 14 2  Linguaccia 76 Zingone Luca M40-44 00.48.10
21 20 6 53 Diana Carlo M45-49 00.50.13
42 34 5 73 Carella Fabio M55-59 00.59.40
49 38 4 45 Cantoni Roberto M55-59 01.05.43



Copyright ® 2012-2017 A.S.D. RUNNER VARESE - by A.S.D. RUNNER VARESE