10 Febbraio 2019: Barcellona, Vittuone

 

Barcellona - Mitja Maratò de Barcellona 21k

Vittuone (MI) - XV Mezza del Castello

 

FOTO RV by Dodi


 

Un'altra trasferta che ha portato i nostri Runner Varese nel mondo.
Ancora la Spagna meta preferita per scappare dal nostro inverno: Barcellona.
Oltre 16.000 partecipanti di 38 nazionalità, oltre 1000 runners italiani hanno animato e colorato le strade della capitale della Catalogna in questa classica Internazionale 21k.
Gara velocissima per gli amanti della "media distanza" ed ottimo test per i "maratoneti".
Infatti, grazie alla presenza di pochi cambi di direzione e lunghi rettilinei è diventata una delle 21k più veloci del panorama Mondiale.
Un'esperienza indimenticabile da condividere... 

 

 

Tornando in Italia, a Vittuone (MI), alla classica Mezza del Castello, una manifestazione già largamente apprezzata e impreziosita dalla presenza di Sara Dossena, la maratoneta italiana attualmente più forte,
a cui hanno partecipato un numeroso gruppo di atleti biancorossi che si sono distinti coi loro tempi.
In particolare Patrizio, 3° di categoria, e Alis che col suo 28° posto assoluto e il tempo di 01.19.43 ha migliorato il suo PB su questa distanza.
BRAVISSIMI!!!!

 

Riportiamo le parole di Alis:
"Partiamo da un dato oggettivo: cronometro fermato su 1h 19m 44s, e personal best. Un tempo tutto sommato non da campioni, ma oltre la soglia mentale dell’ora e venti minuti.
Ma facciamo un salto indietro, alla Mezza Maratona di Gallarate del 2017. Allora avevo fissato un tempo di 1h 20m 14s, inaspettato, che mi aveva fatto pensare di poter scendere ancora di più. Ci riprovai due settimane dopo alla mezza di Busto 2017, ma chiusi in 1h 20m 36s. Continuai ad allenarmi, stavo bene ed ero in forma. Ma il 31 dicembre 2017 presi una brutta influenza che mi costrinse a letto per quasi 10 giorni. La ripresa coincise poi con un’infiammazione al piriforme, e uno stop di 1 mese e mezzo. Tornai lentamente alle gare, con la mezza di Trecate in un aprile torrido, la mezza dell’Isola d’Elba qualche settimana dopo, per chiudere la prima parte dell’anno con la Bormio Stelvio. Ma il muro dell’ora e venti era ancora là, invalicabile.
Continuai ad allenarmi d’estate, col caldo. Le gambe non ne volevano sapere di collaborare: la salita allo Stelvio faceva sentire la sua eco, la testa era pervasa da altri pensieri tra lavoro e vita privata e così mi sforzavo di cercare di mantenere una buona forma. Il primo appuntamento dell’autunno alla mezza del VCO mi vide mollare al 14esimo km, per aver avuto troppa fretta. Poi ad Abbiategrasso il diluvio e due strade sbagliate, fino alla mezza di Busto, quando dopo 10 km arrivò la febbre.
Qualcosa non andava. Presi una settimana di stop totale. E iniziai a pianificare bene l’inverno.
Tornai al mio chilometraggio settimanale ottimale, con regolarità negli allenamenti e la testa a Vittuone. Un personal best sui 10 km a Magenta due settimane fa, e poi…
Stamattina. Due chiacchiere con i compagni di squadra, un caffè con mio papà (soprannominato “Il Coach”, immancabile accompagnatore nelle gare domenicali). Il tempo è uggioso ma non fa freddo. Tutti in griglia, fortunatamente ancora la prima per me. Il giudice dà il via e cerco di seguire la scia di una ragazza qualunque (Sara Dossena!!!), ma mi accorgo che sta veramente andando troppo forte. Due rapidi calcoli e capisco che, se avessi tenuto quel ritmo, sarei scoppiato. Rallento, mi accodo ad un gruppetto che va più o meno al passo che avevo in mente, e temporeggio. Sento le pulsazioni sotto controllo, gambe reattive. Il percorso in piano agevola molto. Qualche battuta col fiato corto con i miei compagni improvvisati, una risata, un incitamento.
Ma siamo oltre la metà, ed è giunto per me il momento di accelerare. Di solito è in questo momento che la testa mi dice di mollare, ma sento che oggi ne ho. Allungo il passo, lascio indietro il mio gruppetto e metto nel mirino alcuni podisti davanti a me. Ogni passo mi porta sempre più vicino ad ognuno di essi. Qualche metro insieme e poi li sfilo. La fatica si fa sentire ma guardo il cronometro e sono in linea con le previsioni. Allungo, sento le gambe che iniziano ad essere stanche ma siamo al 19esimo km, non posso mollare. Stringo i denti.
Il cavalcavia finale mi taglia le gambe. Arrivo in cima a quei 200 metri in salita, una rapida curva a destra e un dolce pendio. Sento lo speaker in lontananza. Sento che parla di tempi appena sotto 1h19m. Allungo il passo, non guardo il Garmin, non voglio sapere. Ultimi metri. Sento gli applausi e i complimenti, taglio il traguardo e alzo gli occhi: 1h 19m 44s!
Sono davvero felice. Ho investito molte energie e tempo, e tutto viene ripagato da quei semplici momenti in cui appunti il pettorale alla canotta, senti lo sparo, e via a perdifiato in mezzo ai campi. Correre. Correre. Correre. Fino al traguardo, un nuovo punto di partenza.
Ma prima di pensare al futuro… vado a mangiare (“poco”, come può testimoniare chi ha fatto qualche pranzo o cena insieme a me!!!)."

 

Complimenti anche ai runners che, da Viggiù verso Serpiano, si sono uniti al gruppo dell'allenamento domenicale, mettendo in campo una grande costanza e i soliti sorrisi!


 

Complimenti a tutti 

 


 


 

CLASSIFICHE

 

Barcellona - Mitja Maratò de Barcellona 21k

    

 

Pos.Pett.CognomeNomeRealTime
4347 3164 Rossi Domenico 01.39.36
6852 4350 Macchi Marco 01.47.43
6856 4351 Simone Fabio 01.47.44
6858 2452 Baratelli Massimo 01.47.44
8833 7708 Rossi Marcello 01.53.47

 

Vittuone (MI) - XV Mezza del Castello

    

Pos.Pos. M/FPos. Cat.Pett.CognomeNomeCat.RealTime
28 27 6 63 Colombo Alis SM35 01.19.43
103 101 19 1112 De Venuto Gioacchino SM40 01.26.14
277 264 3 1109 Zaro Patrizio SM65 01.33.08
315 302 42 715 Levatino Carlo SM50 01.34.07
414 389 112 1102 Canevesi Davide SM45 01.37.35
421 396 67 1104 Volta Fausto Giuseppe SM50 01.37.48
425 400 118 1106 Falcetta Severino SM45 01.37.59
438 412 89 1110 Moranzoni Andrea SM40 01.37.39
546 511 145 1108 Diana Carlo SM45 01.42.03
764 687 140 1103 Longo Mauro SM50 01.50.18
765 688 26 1113 Micalizzi Giuseppe SM60 01.50.19
782 703 144 507 Bellomi Riccardo SM50 01.51.20
791 80 15 1107 Milani Susy SF40 01.51.47
959 839 38 1114 Parisi Salvatore SM60 02.04.41

 

 




Copyright ® 2012-2017 A.S.D. RUNNER VARESE - by A.S.D. RUNNER VARESE